L'auto ad Aria Compressa alla trasmissione La Gabbia

Il 30 settembre 2015 è andato in onda alla trasmissione "La Gabbia" di La7 questo video relativo all'Auto ad Aria Compressa:


L'Airpod a giugno in Sardegna

Il 27 e 28 giugno 2014 l'auto ad aria compressa della MDI è stata presentata a Cagliari in occasione dell'evento SINNOVA, il Salone dell'innovazione al servizio dell'impresa. 

Ecco un video inerente la presentazione a Cagliari.

La comunità mondiale è da anni in attesa della commercializzazione di questo veicolo ad aria compressa che, la redazione di questo blog, ha testato personalmente all'interno dell'azienda MDI in Francia nel lontano 2010. Da allora si sono susseguite le presentazioni e le date di lancio commerciale, purtroppo sempre rimandate. 

Nel frattempo altre aziende stanno sviluppando la tecnologia del motore ad aria compressa, tra le quali l'australiana EngineAir di Angelo di Pietro, che ha appena vinto un premio di 100.000$ per l'innovazione del suo motore ad aria.

Anche Peugeot e Citroen prevedono la produzione di un ibrido aria compressa -benzina entro il 2016. 

Arriva Hybrid Air


Suonata la sveglia per le case automobilistiche tradizionali: l'auto ad aria compressa è possibile, almeno in formato ibrido. E' PSA, proprietaria dei marchi Peugeot e Citroën a rivelare che un'auto ibrida, ad aria compressa e benzina, sarà disponibile sul mercato e proposta al segmento B a partire dal 2016.


Il sistema utilizzato è semplice ed intuitivo: l'aria viene compressa in serbatoi in fase di decelerazione e di frenata per poi essere restituita all'occorrenza come propulsore. 

I test già in atto sono molto promettenti ed hanno rivelato un consumo pari a 2,9 litri ogni 100 chilometri percorsi, con la speranza di arrivare al 2020 a 50 chilometri con un litro di carburante tradizionale. E' possibile impostare il motore su 3 modalità di guida diverse: ad emissioni zero, a benzina o misto. Sono ben 80 i brevetti depositati da PSA per tutelare la propria invenzione.

Saranno la Peugeot 308 e la Citroën Picasso le auto prescelte per sfoggiare questa tecnologia a marzo 2013, al prossimo Salone dell'auto di Ginevra.





Il successo è assicurato: il costo di auto ibride ad aria compressa si prevede nettamente inferiore rispetto ad ibride elettriche, per l'assenza di batterie che incidono in modo determinante sui prezzi dei veicoli ibridi elettrici.

Nel frattempo MDI, che da anni tenta di arrivare alla commercializzazione della propria linea di auto ad aria compressa, è sbarcata in Italia confermando a Cagliari, con partners italiani, l'inizio della produzione in serie entro la fine del 2013.

MDI proclama l'arrivo sul mercato entro metà 2013 dell'auto ad aria compressa


In un articolo apparso il 7 giugno 2012 su Repubblica.it, è apparsa un'intervista a Cyril Negre riguardo gli sviluppi e la commercializzazione dell'Airpod, la versione francese dell'auto ad aria compressa.

Non vi sono novità significative rispetto a quanto conosciuto e già trattato sul nostro sito web. Degno di nota è invece l'articolo apparso sul sito di Tata Motors che conferma passi avanti in merito alla collaborazione tra la casa indiana ed MDI. Da molto tempo infatti non si avevano più notizie ufficiali da parte di Tata e, le speculazioni sulle motivazione di questo silenzio, erano all'ordine del giorno.

Il nostro gruppo d'acquisto per l'auto ad aria compressa è sempre attivo e riceve quotidianamente iscrizioni non vincolanti. Il consiglio a tutti gli interessati è quello di iscriversi al gruppo d'acquisto, che non richiede alcun esborso di denaro sino a quando le auto ad aria compressa non saranno realmente commercializzate e ci sarà l'accordo con il produttore. Produttore che potrebbe anche non essere MDI poichè, la tecnologia dell'aria compressa come propulsore, è rincorsa da altri players internazionali che seguiamo con attenzione. Chi arriverà per primo?

Quanto saresti disposto a spendere per un’auto ad aria compressa che percorre 200 km con 2 euro di ricarica , viaggia al massimo a 70 km orari ed ha emissioni nocive zero?