Auto ad Aria Compressa: parte il Gruppo d’Acquisto


È realtà. L’Auto ad Aria Compressa funziona e sbarcherà sul mercato a breve. Emissione nocive zero, autonomia di 200 chilometri e velocità massima di 70 Km orari: una Urban Car destinata a rivoluzionare il mondo della mobilità. 


La lobby petrolifera trema e i produttori di auto tradizionali, inchiodati come sono al passato, iniziano ad avere seriamente paura. Tutto questo si traduce in due azioni visibili da tutti: la prima riguarda il silenzio che i media dedicano alla rivoluzione del secolo (in questi mesi l’auto ad aria compressa è in road show per l’Europa, ne avete sentito parlare?), mentre il secondo riguarda il tentativo, fallimentare, di affossare l’azienda produttrice MDI attraverso studi scientifici, come quello condotto dall’università Californiana Berkeley, che vadano a minare la bontà del progetto. Per loro l’auto ad aria inquina ed è più costosa di un’auto tradizionale.

Insomma, i monopolisti della mobilità su ruota hanno iniziato a difendersi e, questa, è una notizia fantastica per tutti noi poiché sintomatica del fatto che siamo di fronte ad una possibile rivoluzione epocale.
L’attacco dell’università californiana ha prodotto come risultato una lettera sdegnata da parte di MDI nella quale facilmente si smontano le tesi propinate, con il dettaglio degli errori grossolani commessi nello studio. Pessima figura per Berkeley che ha deciso di minare la propria credibilità internazionale salendo sul carro del potere anziché di essere obiettiva. La lettera di MDI ci ha però dato qualche notizia tecnica in più rispetto al passato in merito all’AIRPOD in arrivo: pesa 330 chilogrammi, il suo sistema ad aria compressa sopporta dodicimila ricariche (stima di vita: 30 anni), impiega meno di due minuti per la ricarica ed il costo si aggira intorno ai 6000/7000 Euro.
Certo, in un mondo perfetto i produttori di auto tradizionali si sarebbero stretti intorno all’idea dell’auto ad aria compressa, avrebbero lavorato giorno e notte collaborando per metterla in produzione al più presto, le strade delle città si sarebbero di conseguenza trasformate molto prima da luoghi invivibili, portatrici di malattie gravissime per noi e per i nostri figli, in luoghi quantomeno migliori. Naturalmente, l’ostruzionismo figlio del protezionismo al quale stiamo assistendo, non sorprende più: ci siamo abituati, in mondo dominato dal dio denaro.

Tuttavia le persone di buon senso esistono, sono attive e dal basso, seppur lentamente, cambiano il mondo.

L’Auto ad Aria Compressa è realtà e a breve sarà sul mercato. Per chiunque desideri comprarla sarà aperto entro gennaio 2010 su questo stesso sito un Gruppo d’Acquisto che consentirà di averla spendendo meno, dato l’elevato numero di auto acquistate insieme. L’iscrizione non è vincolante all’acquisto. Qui alla destra di questa pagina puoi tenerti aggiornato sulle novità in arrivo iscrivendoti al sito.

7 commenti:

Joe Mentina ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=DqzFwwlBYPw

Gabriele ha detto...

chiedo ai Blogger se fosse possibile avere le coordinare geografiche o l'indirizzo dello Stabilimento MDI a Nizza? e se fosse possibile da parte di una persona qualunque (come me) visitare l'azienda e provare la vettura? Intorno aò primo febbraio acquisisco la Patente di guida e intorno a Pasqua voglio andarci per farmi una idea. Sono interessato all'acquisto dii uno dei modelli ad aria compressa non appena trovo un lavoro. Inoltre mi aiuterebbe come argomento agli esami di stato. Aspetto vostre risposte, Grazie!

Alberto ha detto...

Gennaio 2010 è passato da un anno!

Anonimo ha detto...

Questo progetto è il miglior futuro ambientale che possiamo avere prossimamente, uno dei migliori regali da passare ai nostri figli o chi seguirà: coraggio!

;D

Anonimo ha detto...

Non ci sono aggiornamenti? Qualcuno ha degli aggiornamenti?

Anonimo ha detto...

DAAAAAIIIII PERòòòò, DOVE POSSO COMPRARLAAAAA......ò_ò....?!?! NON ME NE SBATTE NIENTE DI COME è O COSA HANNO FATTO PER CREARLA, MI SERVE UNA CONCESSIONARIA DOVE PRENDERLAAAA....HUFFF.... CON STE PAROLE NN SI CONCLUDE NIENTE!!

Anonimo ha detto...

Siamo sempre in attesa di qualche novità. Quando la temperatura scende sotto lo zero, funziona o l'aria gela? I mesi passano, gli anni passano... ;)

Quanto saresti disposto a spendere per un’auto ad aria compressa che percorre 200 km con 2 euro di ricarica , viaggia al massimo a 70 km orari ed ha emissioni nocive zero?